Balli Latini

cultura musicale

Testi tratti da wikipedia e informazioni libere

Clicca sulle immagini dei diversi stili e ti colleghi alla videografia per sceglire e ascoltare le differenze musicali

salsa
bachata
scuola di ballo

RUMBA GUAGANCO

CLICCA L'IMMAGINE E SCOPRI LA RUMBA CUBANA

CLICCA L'IMMAGINE E SCOPRI LA RUMBA CON YOU TUBE

•RUMBA GUAGANCO - Nella con il termine rumba si identifica un insieme di ritmi musicali e di danze. La rumba trova le sue radici nella musica portata a Cuba dagli schiavi africani deportati sull'isola dai colonizzatori spagnoli. Ritmicamente è basata sulle cinque battute che identificano la .La rumba si sviluppò nelle provincie de L'Avana e Matanzas alla fine del XIX secolo. Essendo un ballo afro-cubano sensuale ed energetico, la rumba fu spesso repressa e bandita poiché era considerata oscena. La rumba cubana è completamente diversa dalla da sala, o dallo stile di musica africana chiamata anch'essa . La rumba cubana è ballata tutt'oggi a L'Avana, Matanzas e nelle altre città dell'isola come anche nelle aree rurali, specialmente quando predomina la comunità africana, sebbene ora ha subito delle influenze dal e dall'. La rumba cubana spesso inizia con un cantante solista che pronuncia sillabe senza particolare significato ('diana'). Quindi comincia ad improvvisare un testo indicando il motivo per cui viene cantata quella particolare Rumba ('decimar': strofa di dieci battute), oppure comincia una canzone più o meno ripetitiva come: "Ave Maria Morena" (Yambú, Anónimo), "Llora Como Lloré" (Guaguancó, S. Ramirez), "Cuba Linda, Cuba Hermosa" (Guaguancó, R.Deza), "China de Oro (Laye Laye)" (Columbia), "Malanga (Murió)" (Columbia)". La rumba cubana può essere suddivisa in tre categorie: (lo stile più vecchio e lento), Columbia, e (lo stile più popolare, che abbiamo ascoltato in brani come Quimbara di ).

•Nella musica cubana con il termine rumba si identifica un insieme di ritmi musicali e di danze. La rumba trova le sue radici nella musica portata a Cuba dagli schiavi africani deportati sull'isola dai colonizzatori spagnoli. Ritmicamente è basata sulle cinque battute che identificano la clave.

•La rumba si sviluppò nelle provincie de L'Avana e Matanzas alla fine del XIX secolo. Essendo un ballo afro-cubano sensuale ed energetico, la rumba fu spesso repressa e bandita poiché era considerata oscena. La rumba cubana è completamente diversa dalla rumba da sala, o dallo stile di musica africana chiamata anch'essa rumba. La rumba cubana è ballata tutt'oggi a L'Avana, Matanzas e nelle altre città dell'isola come anche nelle aree rurali, specialmente quando predomina la comunità africana, sebbene ora ha subito delle influenze dal Jazz e dall' hip hop.

•La rumba cubana spesso inizia con un cantante solista che pronuncia sillabe senza particolare significato ('diana'). Quindi comincia ad improvvisare un testo indicando il motivo per cui viene cantata quella particolare Rumba ('decimar': strofa di dieci battute), oppure comincia una canzone più o meno ripetitiva come: "Ave Maria Morena" (Yambú, Anónimo), "Llora Como Lloré" (Guaguancó, S. Ramirez), "Cuba Linda, Cuba Hermosa" (Guaguancó, R.Deza), "China de Oro (Laye Laye)" (Columbia), "Malanga (Murió)" (Columbia)".

•La rumba cubana può essere suddivisa in tre categorie: Yambú (lo stile più vecchio e lento), Columbia, e Guaguancó (lo stile più popolare, che abbiamo ascoltato in brani come Quimbara di Celia Cruz).

•Carlos Vidal Bolado (meglio noto come Carlos Vidal) fu il primo a registrare la rumba popolare (Ritmo Afro-Cubano SMC 2519-A e 2520-B, circa 1948).

•Buena Vista Social Club era il nome di un club dell' Avana, in Cuba, attivo dal 1932, riservato ai neri durante gli anni della dittatura di Fulgencio Batista.

•Con la vittoria della rivoluzione nel 1959, e le nuove tendenze sociali che aprivano a nuove forme artistiche cercando in ogni modo di chiudere con il passato e i suoi simboli, il club fu chiuso assieme a tutti quei luoghi che potevano essere ritenuti retaggio del degrado del passato.

•Quasi quarant'anni dopo la chiusura del club, un gruppo di all star cubane si fondono nell' Afro-Cuban All Stars. A produrre l'ensemble è Nick Gold. È in modo rocambolesco che all'iniziativa partecipa anche il chitarrista californiano Ry Cooder. Il disco Buena Vista Social Club esce nel 1996.

•Nel 1999, Wim Wenders dirige un documentario sull'intera vicenda della produzione e sui membri dell'orchestra, anch'esso intitolato Buena Vista Social Club.

SON CUBANO

CLICCA L'IMMAGINE E SCOPRI IL SON

CLICCA L'IMMAGINE E SCOPRI IL SON CON YOU TUBE

ll son cubano è un ritmo nato a e più precisamente a Santiago di Cuba, verso la metà del XIX secolo. Il Son nasce quindi da una contaminazione e dalla mescolanza tra la tradizione musicale dei colonizzatori europei e i ritmi degli africani. È il genere che ha dato origine ai ritmi caraibici più ballati oggi, primo fra tutti la ed è il primo ballo caraibico concepito a coppia, che non si basi su coreografie di gruppo. Insieme al Tango, lo si può considerare il primo ballo di coppia in senso moderno.Questo stile prese piede all'inizio del XX secolo, trovando negli anni '20 e '30, la nascita di un vero e proprio fenomeno culturale. Il son deriva dal più aristocratico , che a sua volta deriva dalla ed è sicuramente il genere più rappresentativo dell'isola, dal quale sono nati i ritmi e le melodie del Mambo negli anni 40, il cha cha cha e la negli anni '50 e della negli anni '80. Uscendo dall' Isla grande, anche la salsa detta "Portoricana" o "Newyorkese", sono stili sviluppatisi negli anni '70 a New York e Miami (quindi non a Portorico, dove come fenomeno di costume sono arrivati così come li conosciamo solo negli anni 90) e sono da considerare anch' essi, derivanti dalla matrice cubana del Son.( fonte wikipedia )

CHA CHA

CLICCA L'IMMAGINE E SCOPRI IL CHA CHA

CLICCA L'IMMAGINE E SCOPRI IL CHA CHA CON YOU TUBE

•CHA-CHA-CHA. Nato a nei primi anni del , si chiamava in origine Cha Cha. In seguito fu contaminato da altre danze: , e Tra i ritmi di provenienza afro-cubana, è forse quello che ha goduto di maggiore popolarità. Sviluppato all'inizio del secolo a insieme al , al e alle prime forme di e , si diffuse come ballo di coppia nei primi anni cinquanta. Sembra che a dare il nome a questa danza sia stato un sonaglio, il cha-cha. Ricavato dal baccello di alcune piante caraibiche, il cha-cha costituiva, nelle tipiche formazioni voodoo di , una sorta di metronomo, utilizzato dalla guida del gruppo per scandire il tempo delle danze e dei canti di contenuto religioso. Tuttavia altre fonti sostengono che cha-cha-cha sia un termine onomatopeico: evocherebbe il fruscio prodotto dal movimento dei piedi sul terreno. Nel 1948 il musicista Enrique Jorrìn cominciò a suonare una parte del danzòn con un nuovo ritmo sincopato (in 4/4). Si trattava di “Nunca”, un motivo messicano di grande successo che, modificato nella seconda parte secondo il nuovo stile di musica e canto, venne lanciato come ‚Äč“La engañadora”. Il ritmo era quello di un mambo lento e i ballerini cubani cominciarono a danzarlo con un triplo movimento dei fianchi; gradualmente questo ancheggiamento venne modificato in tre passi e nacque il cha cha cha.

MAMBO

CLICCA L'IMMAGINE E SCOPRI IL MAMBO

CLICCA L'IMMAGINE E SCOPRI IL MAMBO CON YOU TUBE

La storia del mambo comincia nel , quando fu presentata una canzone ballabile intitolata Mambo scritta da e . Nel corso degli anni alla musica fu associata una tipica danza, tuttora in voga soprattutto all', , city e nei corsi di ballo latino-americano, con alcune varianti rispetto all'originale. Gli che lo caratterizzano sono le , i , le , la clave e la .Negli anni cinquanta e sessanta sono stati molti gli artisti e le ad essere protagonisti di questo ; in quel periodo la notorietà e il successo della maggior parte di loro sono però rimasti circoscritti ai paesi dell', con l'eccezione di , di (le canzoni La familia e La la la) e di e sua moglie, la .

Evoluzione dagli anni settanta

A partire dagli un cocktail di ritmi caraibici, nato dall'incontro degli immigrati dell'America Latina a New York, ha dato vita alla , un genere musicale ed un ballo in cui il mambo è tra gli ingredienti fondamentali. Tra i principali rappresentanti del primo periodo: , , , , , , e molti altri.

SALSA CUBANA

CLICCA L'IMMAGINE E SCOPRI IL CASINO

CLICCA L'IMMAGINE E SCOPRI IL CASINO CON YOU TUBE

CASINO (salsa cubana) - La salsa è il ballo di coppia danzato sulle note dell'omonimo , ed ha movimenti e regole codificate. Esistono varie scuole, stili e tecniche diverse; tuttavia le principali sono la salsa cubana, la salsa venezuelana e la salsa portoricana, le quali a loro volta possono dividersi in altre sottocategorie (come la NY Style, altrimenti nota come Mambo On2).Uno degli elementi chiave di questo ballo è la (chiamata anche battuta, sospensione o stop) sul quarto tempo del ritmo: durante l'esecuzione dei passi, per ogni tre "step" ballati ce n'è uno non ballato. Tale caratteristica subisce varianti ed evoluzioni a seconda della scuola e del gusto dei ballerini. Pur esistendo sequenze di movimenti predefinite, chiamate figure o coreografie, la concatenazione di queste l'una all'altra è basata sull'improvvisazione; sta quindi alla fantasia dei ballerini costruire i vari passi di danza durante tutto l'arco del brano. La posizione di partenza del ballo è un abbraccio frontale asimmetrico con 4 punti di contatto tra uomo e donna:.

•Tale posizione è detta di coppia chiusa. Ma in genere viene abbandonata quasi subito, durante la danza, per lasciare spazio alla posizione di coppia aperta, che è il vero punto di partenza per le varie figure: uomo e donna si tengono uno davanti all'altra mano destra con mano sinistra e sinistra su destra, non abbracciati, in genere l'uomo mette le mani sotto quelle della donna.

•Esiste anche un momento in cui la coppia si divide e i due ballerini eseguono un assolo di passi (chiamati , o Shines), molto presenti soprattutto nella salsa portoricana. Meno frequente nello stile cubano, nel quale l'unico momento di assolo è lasciato alla cubana.

•Questo ballo sottostà alla convenzione (comune anche ad altri balli) che vuole che l'uomo guidi e la donna segua. In buona sostanza l'uomo, mediante il linguaggio corporeo, comunica alla donna i vari spostamenti, giostrando opportunamente le varie pressioni con la mano destra sulla parte alta della schiena, sotto la scapola sinistra della donna, o alzando e abbassando le braccia, e imprimendo movimenti di rotazione.

•L' uomo dà il comando alla dama per le varie figure. Le mani si muovono in modo coordinato ai passi, per indicare alla donna quale movimento stanno per eseguire entrambi o solo uno dei due (cambio posto, ponte, cambio coppia; giro dx/giro sx esterni, oppure interni verso il petto). Senza indicazioni, l'altro continua a eseguire il passo base.

RUEDA DE CASINO

CLICCA L'IMMAGINE E SCOPRI LA RUEDA

CLICCA L'IMMAGINE E SCOPRI

- La rueda de casino è una particolare versione della cubana, ballata da più coppie che si dispongono a formare un grande cerchio, e dove le figure (movimenti combinati) vengono "chiamate" da uno dei ballerini (di solito il più esperto) che ha la funzione di capo rueda (detto anche "madre" o "cantante"). In generale, la rueda è più scanzonata e meno tecnica del ballo in coppia singola: molte figure sono infatti sberleffi, prese in giro, allusioni sessuali, finte punizioni e amenità varie, realizzate tra le risate generali di tutti i ballerini.La caratteristica principale della rueda è di cambiare continuamente partner durante il brano: le coppie si smembrano e si riformano in continuazione, dando in tal modo la possibilità di far ballare tutti gli uomini con tutte le donne.Si pensa che l'usanza di dare nomi alle diverse figure della salsa cubana, nasca proprio dall'esigenza di poter indicare a tutti i ballerini della rueda la stessa figura.

CUMBIA

CLICCA L'IMMAGINE E SCOPRI LA CUMBIA

CLICCA L'IMMAGINE E SCOPRI

- La cumbia è una , un canto e una danza . Tale danza di coppia è nata all'interno degli eventi relativi alla conquista spagnola, che ebbe inizio nel con la distruzione della popolazione dei . Solo nel 1886 la nazione fu chiamata (in omaggio a ). Finché fu colonia spagnola, ebbe il nome di Nuova Granada.La cumbia è emanazione diretta della , una danza in circolo che uomini e donne di colore eseguivano a piedi nudi sulla sabbia, in riva al mare, attorno ad un grande falò. È importante fissare bene questo passaggio per capire che danza è la cumbia e ipotizzare quale sia la sua origine. La denominazione è africana. In molti dialetti parlati dagli africani il termine "kumb" significa suono, rumore o frastuono. Quando gli africani furono impiegati nelle sterminate piantagioni della Colombia coloniale, le piantagioni stesse furono chiamate kumbè, per via dei suoni e dei rumori che gli schiavi producevano durante il lavoro.

Oggi in uso come ballo di coppia in Colombia e nelle zona del , e i ballerini ballano stando di fronte a coppie senza contatto diretto avanzando ed indietreggiando insieme.

La cumbia villera è invece una variante della colombiana nata nei quartieri poveri di . Pur mantenendo lo stesso stile di quest'ultima, utilizza sonorità più commerciali e presenta testi che hanno spesso a che fare con il crimine e le droghe. a cumbia è soprattutto un pezzo di storia della Colombia. Tale danza di coppia è nata all'interno degli eventi relativi alla conquista spagnola, che ebbe inizio nel 1538 con la distruzione della popolazione dei Chibcha. Solo nel 1886 la nazione fu chiamata 'Repubblica di Colombia' (in omaggio a Cristoforo Colombo). Finché fu colonia, ebbe il nome di Nuova Granada. La cumbia è emanazione diretta della cumbiamba, una danza in circolo che uomini e donne di razza negra eseguivano a piedi nudi sulla sabbia, in riva al mare, attorno ad un grande falò. È importante fissare bene questo passaggio per capire che danza è la cumbia e ipotizzare quale sia il suo DNA. La denominazione è africana. In molti dialetti parlati dai neri africani il termine kumb significa: suono, rumore, frastuono. Quando i neri furono impiegati nelle sterminate piantagioni della Colombia coloniale, le piantagioni stesse furono chiamate kumbè, per via dei suoni e dei rumori che gli schiavi producevano durante il lavoro. Il passaggio dalla cumbiamba (danza in circolo) alla cumbia (ballo di coppia) risale alla fase di superamento della schiavitù, quando interi gruppi di negri, mulatti e zambos organizzarono i propri villaggi sulla costa dell'Atlantico (al di sopra di Panama), traendo sostentamento dalla pesca nel generoso Mare delle Antille. La cumbiamba era un rituale. Sulle basi 'musicali' prodotte da strumenti di percussione, si girava attorno al fuoco, formando un grande cerchio, composto dagli adulti e dai giovani (maschi e femmine) delle famiglie e dei gruppi partecipanti. La cumbiamba era l'invenzione finalizzata all'incontro serale e notturno della gente del villaggio. Era l'unica occasione di socialità minima: il solo contesto possibile per gli INCONTRI amorosi. L'unica variante apportata alla cumbiamba, che consistette nello scioglimento dello schieramento a cerchio dei ballerini che si tenevano per mano, diede luogo al ballo di coppia. Il ritmo era sempre lo stesso: cambiò semplicemente il contenuto del 'rituale'. Per diverso tempo, la cumbia si ballò al ritmo di quelle stesse percussioni utilizzate per la cumbiamba, con la differenza che essa si caratterizzò come danza inequivocabilmente sessuale, di possesso. In questa prima fase emergeva pesantemente la portata erotica. Un poco alla volta assunse l'identikit di danza di malizioso corteggiamento e, pur mantenendo alto il livello della carica sensuale, si connotava come danza di società. La donna, naturalmente, assumeva un ruolo fondamentale, essendo l'oggetto del desiderio maschile e la destinataria delle profferte d'amore. La sua danza non era ispirata alla ritrosia, ma si esplicava attraverso armoniosi ed invitanti movimenti dei fianchi e del bacino. In tali movimenti erano evidenti gli intenti provocatori, potenziati dalle languide occhiate e dai sorrisi civettuoli. Alcuni studiosi hanno messo in relazione le figure di questa danza con il movimento del mare amico, quasi lo si volesse omaggiare perché portatore di ricchezza. Sta di fatto che le ballerine, per imitare il moto delle onde, alzavano con le mani le lunghe gonne, fino a portarne i lembi all'altezza del viso: in tale posizione le facevano ondeggiare... per la gioia degli astanti (maschi). Grazie all'apporto della componente bianca (spagnola), la cumbia si trasformò in un prodotto molto più sofisticato. Fu introdotta la parte cantata, nella doppia articolazione di coro e voce solista. Si aggiunse al ritmo africaneggiante una musicalità quasi europea. Da allora, il suo successo non si è più fermato, sia come genere musicale e coreico, sia come veicolo di messaggi a contenuto amoroso, culturale e sociale. Agli inizi del Novecento, in questa nuova veste, la cumbia comparve nei locali pubblici dei maggiori centri del Nord (Cartagena, Santa Marta, e, soprattutto Barranquilla, grande porto fluviale creato dagli Spagnoli, a sinistra del Rio Magdalena, in prossimità del suo sbocco nel Mar delle Antille). Dopo il 1950, prima la Radio e dopo la Televisione giocarono un ruolo determinante per la sua diffusione, non solo in patria, ma anche nell'America Centrale e Meridionale. La promozione all'estero è stata supportata da diversi gruppi di musicisti, cantanti e danzatori, tutti originari della Colombia. Elementi di cumbia sono stati recepiti dalle danze caraibiche, in particolare da merengue e salsa.

KIZOMBA

CLICCA L'IMMAGINE E SCOPRI KIZOMBA

CLICCA L'IMMAGINE E SCOPRI

La Kizomba è uno stile di danza e di musica che non appartiene alle danze caraibiche, essendo infatti una danza che trova origine in angola Nasce principalmente come ballo popolare: precisamente si tratta di una fusione di "semba" angolana (corrispondente al predecessore della samba) con stili musicali come il zouk derivanti dalle isole caraibiche francesi. È stato sviluppato dalla fine del 1989 ai primi anni del 1990.

 

Passi base di Kizomba

Su queste basi, la musica Kizomba è emersa come un genere musicale più moderno e dotato di sensualità mista al ritmo africano. Differentemente dalla semba, la musica Kizomba è caratterizzata da un ritmo più lento e romantico ed è generalmente cantata in porteghese È danzata in coppia con un partner, molto dolcemente e lentamente, facendo in modo da stringersi così da avere la fusione dei due corpi in un unico corpo. Questo permette di intuire al meglio i comandi dati dall'uomo alla donna.

I paesi dove la Kizomba è popolare sono Angola, GUINEA BISSA U CAPO VERDE , PORTOGALLO , MONZAMBICO , GUINEA EQUATORIALE , SAO TOME’ E PRINCIPE , TIMOR ESTE , BRASILE e il territorio di MACAO

MERENGUE

CLICCA L'IMMAGINE E SCOPRI IL MERENGUE

CLICCA L'IMMAGINE E SCOPRI

Il Merengue è il ballo nazionale della Repubblica Dominicana e rappresenta una sintesi dei 3 elementi che hanno formato la cultura del paese. Il "tipico" gruppo musicale di merengue è formato da un suonatore di (strumento dei nativi dominicani), uno di (strumento africano) e uno di (strumento europeo).Si dice che le radici di questo ballo siano da ricercare ad , ma questo è contraddetto dal fatto che il 'Merengue' fosse diffuso in molti altri paesi dell'America Latina già nel 1800.La parola merengue significa (una preparazione dolce a base di albume di uova e zucchero a velo). Non si conosce il vero motivo per cui questa parola sia stata associata al genere musicale, si pensa però che sia a causa della traccia del movimento dei ballerini sulla pista da ballo che ricorderebbe quella del movimento necessario a montare l'uovo nella preparazione del dolce. La sua vera e propria diffusione inizia con gli anni Trenta grazie all'incontro con il che determinò la formazione di orchestre più grandi e negli anni Cinquanta, con la diffusione del genere latino-americano negli e in , il merengue conobbe un discreto successo: veniva ballato anche sulla musica del samba e su tutti i ritmi afro-latini dotati di un battito molto accentuato. Alla fine degli anni Ottanta il merengue si diffuse nelle discoteche, in una forma per la verità più veloce e meno melodica; il rinnovato successo di questo ballo di coppia, oltre che polarizzare l'attenzione verso i musicisti , , e gruppi come la , ha stimolato la crescita dell'interesse nei confronti di tutta la musica latino-americana.

BACHATA

CLICCA L'IMMAGINE E SCOPRI LA BACHATA

CLICCA L'IMMAGINE E SCOPRI

La bachata è un originario della che ha dato origine al relativo ballo di coppia. la musica presenta un suono dolce e melodico. I testi delle canzoni trattano sempre il tema dell'amore in tutte le sue sfumature, a volte in termini idilliaci e a volte in termini drammatici. Alle sue origini, intorno agli anni 40 del secolo scorso, era diffusa solamente nelle classi sociali più povere della Repubblica Dominicana. I testi delle canzoni esprimevano situazioni difficili che si vivevano in quel contesto sociale. Questo ha fatto sì che la bachata venisse definita come "música de amargue" ("musica da amarezza" in ) proprio per via della tristezza dei temi trattati.La borghesia disprezzava questo genere

della tristezza dei temi trattati.La borghesia disprezzava questo genere musicale, non solo perché espressione delle classi povere, ma anche perché le movenze tipiche del ballo venivano viste come oscene e volgari. La bachata delle origini, infatti, non presentava molte figure come nell'interpretazione moderna; era un ballo in cui l'uomo e la donna, per tutta la durata del brano, restavano abbracciati dondolandosi ed effettuando un provocatorio movimento d'anca sul quarto battito musicale. Per circa 40 anni, il genere rimase confinato nella classe sociale più bassa della Repubblica Dominicana: veniva ballato nelle campagne, nei quartieri poveri e in locali malfamati frequentati da prostitute. A partire dagli anni Ottanta, la bachata subì un processo di rivalutazione grazie ai mezzi di comunicazione e agli sforzi di molti compositori.Il primo compositore a rilanciare questo genere fu , che nel 1982 ebbe un gran successo con la canzone Pena por ti, grazie alla quale la bachata cominciò ad esordire sulle prime stazioni radiofoniche e a diffondersi in tutte le classi sociali, anche quelle più alte che fino ad allora si erano mostrate riluttanti.Il contributo maggiore alla sua diffusione popolare venne dato da , un'emittente che trasmetteva quasi esclusivamente canzoni di questo genere.Nel frattempo nacquero diversi compositori di ottimo livello, i quali, introducendo strumenti musicali tecnologicamente più avanzati, diedero vita ad una bachata più moderna, denominata neobachata, che si preparava alla sua ascesa internazionale.Tra i compositori più importanti che hanno dato vita a questo processo sonno , e , che nel 1990, grazie all'enorme successo dell'albumBachata rosa, portò finalmente la bachata al di fuori dei confini dominicani.In Italia, la bachata ha riscosso un notevole successo a partire dalla fine degli anni Novanta. Ma il contributo maggiore alla sua diffusione è stato dato dalla canzone Obsesióndel gruppo . Tuttora questo genere e il relativo ballo sono sempre più diffusi e, insieme alla e al , hanno dato vita a corsi, stage e serate dedicate

Estrella Cubana non solo ballo

DAVID DEL CAMPO
Via Balangero 1/E
Torino (to) , 10149 Italia
338 9528157

Navigazione facilitata

balli latini

precedenti capitoli:

CHI SIAMO

I CORSI

Segue altro capitolo:

CONTATTI

Share by: